Blog - il TUO Franchising

Franchising Blog

Il Blog con tutte le news del mondo Franchising, i Franchisor e le nuove opportunità presenti sul mercato.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie riguardanti sul Franchising, i nuovi negozi e le migliori offerte dall'Italia e dall'Estero, allora iscriviti al nostro Blog, è gratis!

Post recenti sul Franchising

Scritto da Massimo in News

Informazioni utili per aprire un Franchising Calzedonia:

Il franchising è una delle forme di investimento più interessanti per tutti coloro che vogliono mettersi in gioco ed aprirsi una propria attività, ma senza partire completamente da zero e con la sicurezza di avere una azienda solida e con una lunga esperienza nel settore di competenza. Una di queste aziende è sicuramente Calzedonia.

Franchising Calzedonia

Calzedonia è un gruppo importantissimo comprendente i marchi Tezenis, Intimissimi e anche il marchio omonimo, in quanto è specializzato nella commercializzazione sia in Italia che all’estero di abbigliamento intimo. Ormai i negozi Calzedonia sono disseminati in tutto il mondo.

I punti di forza di questo franchising sono senz’altro l’organizzazione, tutta automatizzata. Infatti, basterà il sistema informatico per gestire gli ordini e non richiede di fare magazzino. Ovviamente, Calzedonia ci tiene ad offrire alla clientela un servizio impeccabile, ecco perché cura in maniera maniacale la formazione. Prima di aprire un negozio Calzedonia in franchising, infatti, il personale verrà formato su tutti gli aspetti legali, burocratici, commerciali e di marketing legati alla gestione del negozio. Sicuramente, il marchio non lascia soli i propri affiliati, in quanto garantisce loro l’assistenza di un responsabile di area che garantirà un supporto anche dopo l’apertura del negozio di uno dei marchi del gruppo.

Per intraprendere le pratiche del franchising Calzedonia, bisogna prima di tutto disporre di una somma tra i 50000 e i 70000 Euro, di un locale commerciale e di 30000 Euro di fidejussione per garanzia di apertura.

...
Visite: 2078
Vota:

Quali sono i settori dell’economia italiana potenzialmente più dinamici e capaci di intercettare la ripresa?

Accanto a conferme come quelle dell’alimentare e della telefonia vediamo infatti spuntare novità come l’interesse per i veicoli elettrici o l’editoria on line. In crescita i servizi alla persona, il benessere, la cosmetica ed i centri estetici, mentre segnano il passo comparti come le agenzie immobiliari o la bigiotteria. Quindi dal sondaggio emerge che la macrotendenza del consumatore è rivolgere l’attenzione al food, a tutto ciò che significa qualità della vita, internet e in generale a tutto ciò che è collegabile all’innovazione tecnologica.

Ma il settore le aspettative migliori arrivano dal mondo del franchising, che nel 2013 ha fatto segnare un incoraggiante +0,5% del fatturato rispetto al 2012. L’ “Osservatorio Franchising Nord” ha svolto un sondaggio on line tra gli 800 franchisor italiani (le aziende che propongo l’affiliazione) e tra il popolo dei potenziali franchisee individuando quei comparti merceologici del franchising che hanno fatto registrare maggiori aperture di punti di vendita nel 2013 e maggiore interesse da parte dei franchisee.

Fonte: www.affaritaliani.it

Visite: 1430
Vota:

Scritto da Massimo in News

Franchising Veggy Days

Il mondo del franchising ha un nuovo protagonista! Veggy Days il franchising vegano dal gusto italiano nato per accontentare tutti i palati. Non è necessario, infatti, essere per forza vegano per poter apprezzare i prodotti bio di madre natura cucinati o preparati secondo la migliore tradizione italiana.

Chi ha detto che i vegani mangiano solo l’insalata?

…esistono piatti come i ravioli verdi, le tagliatelle di canapa, i bersaglieri di farro o il buonissimo “spezzatino di seitan con piselli” che hanno poco a che vedere con la semplice lattuga!

Questi sono solo piccoli esempi delle numerosissime proposte che il franchising vegano Veggy Days offre al pubblico grazie ai propri affiliati.

...
Visite: 1529
Vota:

Scritto da Massimo in News

Se vuoi lanciarti nella Distribuzione Automatica in Franchising, puoi affidarti a Fast Trade, l'azienda di primo piano nella costruzione di aziende "chiavi in mano" nel settore dei Distributori Automatici: una squadra di professionisti costantemente impegnato nella ricerca, progettazione e nello sviluppo di nuove idee per guadagnare.

Franchising Distribuzione Automatica - Fast Trade

il TUO Franchising ti mette in contatto direttamente con il Franchisor, scopri l'offerta Fast Trade in Franchising Distributori Automatici

Visite: 1320
Vota:

Scritto da Massimo in News

Il franchising in conto vendita è una soluzione per il franchising particolarmente adatta al delicato momento di crisi di questo momento.

Il modello di business del franchising ha permesso nel tempo di sviluppare un nuovo concetto di vendita e con esso tutto un settore economico che ormai funziona da solo e con meccanismi anche diversi da quelli della normale vendita al dettaglio. La comodità del franchising è stata infatti quella di fornire al venditore i vantaggi di una grande compagnia di vendita, con tutte le facilitazioni logistiche, di forniture, di brand e di marketing, portandole in piccole realtà locali. Così che molti negozianti o semplicemente persone con spirito di iniziativa che volevano una attività in proprio si sono avvicinati al franchising come modello di business, entrando in qualche grande gruppo nazionale o internazionale.

Purtroppo la crisi ha complicato le cose: aprire un negozio, in proprio o in franchising, ha dei costi che in questo periodo veramente pochi si possono permettere. Ed oltre ai costi di avvio ci sono i rischi legati al calo dei consumi: se è assolutamente vero che non bisogna abbattersi per la situazione ed anzi lottare ed investire in attività economiche proprio per spingere anche dal basso nel miglioramento della crisi in attesa di segnali positivi dai pasticcioni che stanno in alto), è anche vero che nel caso del settore della vendita il calo dei consumi ha portato un rischio enorme, quello dell’invenduto.

Le rimanenze di magazzino sono sempre state un rischio di chi apriva un negozio, ma tra offerte speciali, saldi e promozioni c’era sempre modo di rientrare almeno delle spese, oggi però acquistare prodotti da vendere e vederne una parte invenduta anche per un breve periodo può condizionare pesantemente tutta la nostra attività: possiamo trovarci con le spese ancora da pagare e poche entrate derivanti dalle vendite ed impossibilitati, a causa di quella spesa a rifornirci di nuovi prodotti più richiesti dal mercato.

Un vicolo cieco che per fortuna ha una soluzione: il conto vendita. Anche nel mondo del franchising esiste questa possibilità, ed il franchising in conto vendita presenta una grande opportunità proprio in questo periodo di crisi: oltre ai vantaggi già detti del franchising, che possono risparmiarci tempo e denaro, facilitando le cose con un marchio che già è sul mercato ed è facilmente riconoscibile da tutti, c’è il vantaggio di poter pagare solo sul venduto, mentre la società si fa onere delle rimanenze.

Il franchising in conto vendita quindi può dare la sicurezza necessaria a tutti coloro che vorrebbero avviare una attività di vendita ma temono di dover affrontare i costi proibitivi di ogni rifornimento dei magazzini con il grande rischio, molto probabile di questi tempi, che si accumulino giacenze invendute. Un contratto di questo tipo è quindi l’ideale per chi cerca le maggiori sicurezze in un mercato pieno di punti interrogativi.

...
Visite: 5368
Vota: