Blog - il TUO Franchising

Franchising Blog

Il Blog con tutte le news del mondo Franchising, i Franchisor e le nuove opportunità presenti sul mercato.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie riguardanti sul Franchising, i nuovi negozi e le migliori offerte dall'Italia e dall'Estero, allora iscriviti al nostro Blog, è gratis!

Massimo

Massimo

Massimo non ha ancora inserito la sua biografia

Un sondaggio dell’Osservatorio Franchising Nord individua i comparti che hanno registrato più aperture di punti vendita e più richieste di affiliazione.

Quali sono i settori dell’economia italiana potenzialmente più dinamici e capaci di intercettare la ripresa? Una indicazione proviene dal mondo del franchising, che nel 2013 ha fatto segnare un incoraggiante +0,5% del fatturato rispetto al 2012.

L’Osservatorio Franchising Nord ha svolto un sondaggio on line tra gli 800 franchisor italiani (le aziende che propongo l’affiliazione) e tra il popolo dei potenziali franchisee individuando quei comparti merceologici del franchising che hanno fatto registrare maggiori aperture di punti di vendita nel 2013 e maggiore interesse da parte dei franchisee.

Fonte: www.businesscommunity.it

Visite: 1413
Vota:

Scritto da Massimo in News

Più di 74 gusti di pizza in 42 punti vendita (ma a breve saliranno a quota 68), un'età media di 26 anni e uno standard qualitativo raro per un franchising con questi numeri, tutto impasto e materia prima. Tanto che lo chiamano franchising artigianale, perché parte da una formazione comune – per cui è nata una struttura apposita dove, tra i docenti, c'è anche Gabriele Bonci - per poi lasciare che ognuno esprima la propria creatività. Ce ne parla Fabio Posca, Responsabile Sviluppo del brand Alice Pizza.

Quella di Alice Pizza è la storia di mille altre storie, belle perché intessute di passione e sacrificio e ravvivate dai colori della speranza. È la storia di tutti coloro che hanno contribuito all’evoluzione del marchio e quindi, innanzitutto, è la storia del suo fondatore Domenico Giovannini.

È il 1990 quando nel bar di famiglia di Via delle Grazie a Roma, nei pressi del Vaticano, Domenico Giovannini conosce Roberto, un giovanotto imberbe, pizzaiolo di talento. Nasce così la decisione di lavorare insieme, investendo in una piccola pizzeria al taglio, Alice Pizza - il nome, per gli architetti, suona bene e va di moda - sul lato opposto della strada. Il successo è immediato ma Roberto scompare prematuramente, lasciando al suo socio e amico il compito di proseguire la storia.

Quelli successivi sono anni di studio e di sperimentazione per Domenico che, forte anche degli studi alberghieri e delle varie esperienze nella ristorazione, si concentra sulle tecniche di produzione, sulla ricerca di prodotti di alta qualità e sulla messa a punto di quel know how che andrà successivamente a trasmettere ai suoi collaboratori e che diventerà un punto cruciale della sua filosofia lavorativa.

Fonte: www.gamberorosso.it

Visite: 1365
Vota:

Scritto da Massimo in News

Workshop domani a Bologna su ‘Il franchising: un’opportunità di crescita imprenditoriale’, organizzato da Mail Boxes Etc con il patrocinio di Assofranchising e la collaborazione di UniCredit e Grenke.

Al centro del dibattito – dalle 11 alle 13 nella sede di Unicredit, via Zamboni 20 – i vantaggi del lavoro autonomo e le agevolazioni finanziarie in questo ambito imprenditoriale, con particolare riferimento al nuovo incentivo proposto dalla rete Mbe rivolto ai giovani fino a 30 anni di età e ai disoccupati (in questo caso non ci sono limiti d’età).

L’obiettivo del workshop è fornire una panoramica sullo stato attuale del franchising in Italia e illustrare le opportunità di sviluppo in questo settore per chi è interessato a fare il salto dal lavoro dipendente a quello autonomo. Mail Boxes Etc spiegherà il proprio modello di business annunciando il nuovo incentivo, che consiste nella possibilità per i giovani fino a trent’anni e per le persone non occupate di avere una riduzione del 30% sul canone di affiliazione (o fee d’ingresso) che viene richiesto a chi entra a far parte della rete Mbe, nel periodo marzo-luglio 2014.

UniCredit spiegherà quali sono le possibilità in tema di agevolazioni finanziarie e Grenke, società specializzata in locazioni, esporrà le modalità della locazione operativa per la realizzazione del punto vendita.

Fonte: http://www.online-news.it

Visite: 1319
Vota:

Scritto da Massimo in News

Aprendo un Franchising Telefonia iStore® Pineapple® puoi lavorare in questo settore come player di primo livello.

iStore® è la linea di negozi by Pineapple® dedicata al mondo degli accessori mobile di tutte le migliori marche.

La filosofia che fa di iStore® esempio unico in Italia è quella di offrire sempre un servizio completo capace di soddisfare a 360 gradi la totalità dei clienti.

Scopri tutti i dettagli al link: Franchising Telefonia

Visite: 1752
Vota:

Scritto da Massimo in News

Aprire una yogurteria può essere una scelta imprenditoriale vincente, che vi permetterà di avviare un’attività di facile realizzazione con costi contenuti. Potete decidere di aprire una yogurteria in proprio, affidandovi alle vostre doti commerciali e finanziarie, oppure scegliere una delle tante catene di franchising del settore sfruttandone il marchio ed il know-how organizzativo.

Le yogurterie oggi si stanno diffondendo sempre più nelle nostre città, ma ancora c’è molto spazio in cui inserirsi. Lo yogurt infatti, stando alle ultime ricerche del settore, è consumato da quasi 24 milioni di famiglie italiane che nell’arco di un anno acquistano mediamente oltre 14 kg di prodotto.

Negli ultimi anni i consumatori lo hanno riscoperto tanto da diventare un cibo gradito e adatto per ogni momento della giornata che costituisce una buona alternativa al classico gelato. Un’altra caratteristica importante dello yogurt è che non è un prodotto stagionale e quindi vendibile benissimo anche in inverno.

Cosa serve per aprire una yogurteria

Se non siete degli esperti nel settore, sarà utile frequentare un corso di formazione professionale specifico per imparare le regole di base. Non preoccupatevi, non sono richieste competenze particolari perché nella maggior parte dei casi si utilizzano dei semilavorati e il processo di produzione dello yogurt risulta molto semplice. Delle buone doti commerciali e una buona dose di creatività, utili nell’allestimento del locale e per la varietà di prodotti e gusti da proporre ai clienti, saranno invece fondamentali per raggiungere il successo. Potete scegliere di specializzarvi in frozen yogurt o yogurt soft in diverse versioni: magro, intero, alla frutta, ai cereali e con numerose e colorate guarnizioni. Dovete quindi sbizzarrirvi per trovare i gusti e i prodotti che più piacciono ai vostri clienti. Un utile suggerimento è quello di ampliare la tipologia di prodotti aggiungendo piccoli dessert, frappè, torte, crepes dolci, in modo da aumentare la vostra clientela e avere dei ritorni economici più consistenti.

...
Visite: 1494
Vota: